Essere artefici del proprio futuro: la profezia che si autoavvera

Se gli uomini definiscono come reali certe situazioni, esse sono reali nelle loro conseguenze.

William H. Thomas

Quante volte vi sarà capitato di pronunciare la frase “lo sapevo che sarebbe andata a finire così!” e quante volte vi sarete detti “alla fine ciò che ho pensato si è avverato!

Ma, si può essere capaci di “prevedere” ciò che ci accadrà?

Sicuramente non avvalendosi della veggenza o di particolari arti divinatorie, ma piuttosto perché, inconsapevolmente, sulla base di alcune convinzioni che possediamo, mettiamo in atto dei comportamenti che hanno il potere di causare gli eventi o le situazioni tanto temute.

Continua a leggere “Essere artefici del proprio futuro: la profezia che si autoavvera”

Annunci

Procreazione assistita: il rischio di incrinare il rapporto di coppia.

Per una coppia scegliere di avere un bambino è un passo importante, decidere di farlo attraverso un percorso di procreazione assistita lo è ancora di più.

Continua a leggere “Procreazione assistita: il rischio di incrinare il rapporto di coppia.”

Il nemico che ci salva: il valore del sintomo!

Ogni sintomatologia racchiude in sé uno stato di sofferenza, a volte fisica, a volte psicologica e il più delle volte che riguarda entrambi gli ambiti.

Continua a leggere “Il nemico che ci salva: il valore del sintomo!”

Buone vacanze!

Concedersi di staccare la spina è un dovere verso noi stessi e verso il nostro lavoro, ci permette di rigenerare e produrre nuova energia. Ringrazio i lettori di Psicoterapiaduepuntozero per avermi seguito in questo primo anno e auguro a tutti di accumulare la carica necessaria per ricominciare alla grande. Ci ritroviamo a settembre!

Intervista su Tiscali.it: il disagio adolescenziale

Come adulti possiamo credere o meno a certe notizie, tendenze e “mode” del momento, ma ciò che non possiamo assolutamente fare è distaccarci e prestare poca attenzione, ignorare o sottovalutare il vuoto e il disagio dei giovani. È questo che li rende vulnerabili e li espone a un maggior rischio di emulazione…..la solitudine e il non sentirsi accolti ed emotivamente riconosciuti! Una mia intervista rilasciata a Tiscali approfondisce questo tema. Buona lettura!

Vai all’articolo