Home

“La credenza che la realtà che ognuno vede sia l’unica realtà è la più pericolosa di tutte le illusioni”     Paul Watzlawick

Benvenuti su “psicoterapiaduepuntozero”!

Cosa potrebbero mai avere in comune la psicoterapia e 2.0?

Andiamo per gradi:

Facciamo un gioco! Provate a pensare alla psicoterapia…quali sono le prime cose che vi vengono in mente?

Non barate…potete essere sinceri, siamo solo voi e io…lo so che quello che vi è immediatamente balenato in testa è: “non ne ho bisogno…mica sono pazzo“, Freud, la psicoanalisi,  il lettino, anni e anni di terapia!

I classici stereotipi sulla psicologia spuntano fuori magicamente appena dico cosa faccio nella vita…nell’ordine:

anche io volevo fare lo psicologo/a perché tutti si confidano con me“, “oh mamma mia…adesso mi analizzi?“, “sei la dottoressa dei matti“, “verrei in terapia solo se fossi senza speranza“, “basta che assumi qualche farmaco e passa tutto“, “è meglio parlare con chi ti conosce da una vita“, “siamo tutti un po’ psicologi“.

Se poi aggiungo “sono anche sessuologa” vi lascio immaginare i commenti!

Dopo aver dato fondo, rigorosamente in silenzio, a tutte le imprecazioni e sciorinato una serie di spiegazioni, chiarimenti, rassicurazioni e, frecciate non proprio velate, una domanda fa capolino nella mia testa: “ma come è possibile che, nel ventunesimo secolo, ci sia ancora questa immagine distorta?

Dall’epoca del buon vecchio Sigismondo (standing ovation per lui!) la psicologia ha avuto la fortuna di avere tantissimi maestri che hanno dato vita a teorie nuove, rivoluzionarie e attuali che, pur aggiungendo dei tasselli importanti a questa disciplina, non sembrano aver scardinato i giudizi generalizzati e banali che la etichettano.

Il salto a duepuntozero, o meglio a 2.0, è d’obbligo!

L’enciclopedia Treccani on line recita così: “Il termine, apparso nel 2005, indica genericamente la seconda fase di sviluppo e diffusione di Internet, caratterizzata da un forte incremento dell’interazione tra sito e utente

In senso ampio, potremmo dire che duepuntozero significa novità, evoluzione, cambiamento, connessione, apertura!

Ed eccoci arrivati all’obiettivo di questo blog: avvicinare e mettere in connessione gli utenti con un nuovo modo di pensare alla psicoterapia, non necessariamente identificata con l’idea di “cura da una malattia“, ma piuttosto come una possibilità di promozione del benessere psicologico incentrata sul cambiamento, sulla ristrutturazione di visioni del mondo, sul ruolo attivo che ognuno di noi gioca nella propria vita. Una psicoterapia che possa far venire voglia a chiunque di intraprendere un meraviglioso, anche se faticoso, viaggio attraverso se stessi e il proprio modo di “stare al mondo“. Una psicoterapia rigorosa ma allo stesso tempo alla portata di tutti, seria ma anche ironica, che connetta le grandi teorie con l’agire quotidiano.

Una psicoterpiaduepuntozero!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...